Bicinstazione®

Il Registro Italiano Bici e la sicurezza delle bici nelle stazioni ferroviarie

Bicinstazione® è un modello di parcheggio bici che ha ricevuto diversi riconoscimenti per la sicurezza che è in grado di garantire in forza dei controlli che vengono effettuati non solo sulla persona fisica, tramite tessera personale di riconoscimento, ma anche sulla bicicletta, tramite microchip RFID, che viene depositata nel parcheggio. Questa funzionalità è unica nel panorama europeo dei parcheggi bici e rappresenta il carattere distintivo della soluzione Bicinstazione®.
I parcheggi bici, nella stragrande maggioranza degli impianti, puntano ad identificare soltanto la persona che deposita/preleva la bici nel parcheggio. Ma non si preoccupano che chi entra con una bici da pochi Euro o addirittura senza bici possa uscire con la bici di un altro utente, senza che il sistema registri alcunché.
Ovviamente, più controlli rendono maggiormente protetta la bici, ma obbligano anche a rispettare una procedura di riconoscimento un po' più complessa, come è avvenuto nel corso degli anni per l'accesso al conto corrente online nel web banking.
Riportiamo di seguito la procedura corretta che deve essere seguita per i BiciPark a due ingressi. Cominciamo col filmato esplicativo sotto riportato

A seconda della forma e dimensionamento del parcheggio bici, le porte di ingresso/uscite possono venire utilizzate in maniera diversa.
Rimane però il punto fermo che, nei parcheggi a due ingressi/uscite, si entra con catarifrangente sulla bici e si esce a piedi con il badge. Si entra a piedi col badge e si esce con il catarifrangente sulla bici.
Riportiamo di seguito le norme specifiche di utilizzo del BiciPark di Abbiategrasso che risulta, per caratteristiche funzionali, il più completo alla data.

BiciPark di Abbiategrasso - Norme di utilizzo

  1. Si entra dal cancello 1 con la bici, facendo leggere il catarifrangente montato sulla ruota anteriore. Se dopo alcuni tentativi di lettura, la serratura non si sblocca, è possibile aprire passando il badge davanti all'antenna situata in basso sulla destra del cancello 1
  2. Si deposita la bici, che deve essere rigorosamente dotata oltreché di catarifrangente anche della targa/marchiatura del Registro Italiano Bici, per eventuali controlli da parte del personale.
  3. Si esce dal cancello 2 lato stazione FS passando il badge davanti all'antenna posta sulla destra in alto.
  4. Si entra dal cancello 2 passando il badge davanti all'antenna posta all'esterno.
  5. Recuperata la bici, ci si porta al cancello 1, si fa leggere il catarifrangente e quindi si fa leggere il badge collegato a quella bici con quel catarifrangente.
  6. Al click della serratura si esce con la bici dal cancello 1.

Apertura telefonica
Se per un qualsiasi motivo, non riuscite a sbloccare la serratura del cancello 1 o 2, dopo aver seguito i passi elencati in precedenza, potete chiamare, da telefono autorizzato, il numero telefonico automatico, affisso nel parcheggio, che, senza scatto alla risposta, vi apre il cancello 1 (solo il cancello 1!), oppure negli orari d'ufficio potete contattare un nostro operatore al che vi chiederà alcune informazioni identificative e, se tutto confermato, vi aprirà il cancello 1.
Queste disposizioni e altre ulteriori le potete trovate nel Regolamento del servizio di parcheggio che vi è stato consegnato dal Comune al momento di attivare l'abbonamento.

Porta bici speciale
Il nostro portabici o rastrelliera, oltre a garantire il perfetto bloccaggio del telaio della bici, è dotato di una catena integrata da 12mm, cementata e con livello di sicurezza Abus 15, che, se correttamente utilizzata tramite un opportuno lucchetto, rende il furto praticamente impossibile, anche a chi fosse riuscito ad introdursi nel parcheggio in maniera fraudolenta.

Nota
Può sembrare un po' complicato, ma il tutto è stato progettato apposta per poter controllare che chi esce non esca con una bici non sua. Potremmo togliere tutti i controlli e farvi entrare con una semplice tessera elettronica, come avviene nei parcheggi bici, per esempio, di TreNord dove si verificano numerosi furti giornalieri proprio per l'inefficacia del controllo della sola tessera di viaggio, acquistabile con pochi Euro. In questi parcheggi si può, per esempio, entrare con la sola tessera e uscire con una delle bici parcheggiate. Se la bici parcheggiata viene rubata, nessuno saprà mai veramente se la bici era davvero parcheggiata, diversamente dal nostro sistema che segnala tramite la lettura del catarifrangente la presenza o meno nel parcheggio della bici e ci consente altresì di conoscere con esattezza se la bici "sparita" è uscita da un cancello, e quindi videoregistrata, o se è uscita dalla recinzione sul retro del parcheggio. Quindi si tratta di una piccola complessità che offre però una maggiore sicurezza per la vostra bicicletta quando la parcheggiate e che vi permette di ritrovarla quando rientrate.

Chat di servizio
il Registro Italiano Bici proprio per monitorare costantemente la corretta funzionalità del servizio, che inevitabilmente sarà soggetto a momenti di malfunzionamento, ha realizzato un gruppo su WhatsApp denominato "BiciPark Abbiategrasso" al quale ci si può iscrivere per segnalare con facilità eventuali anomalie estemporanee seguendone anche l'andamento degli interventi di correzione.
Chi è interessato può contattare i nostri uffici per farsi inserire nel gruppo.