FAQ

Posso registrare una bici usata?
La bici va sempre registrata, nuova o usata. Il ladro preferisce quelle nuove ma ruba anche quelle usate.

Non trovo il numero di telaio della mia bici. Posso registrarla comunque?
Tecnicamente puoi registrare sia bici con numero di telaio che senza. Tuttavia se fai la registrazione gratuita, non avendo riferimenti visibili sulla bici, la tua bici sarà uguale a migliaia di altre dello stessa marca e modello. In questo caso é fortemente consigliata la marchiatura, che però non é gratuita.

La semplice registrazione gratuita é di qualche utilità?
E' comunque utile perché se te la rubano ti offre maggiori possibilità di ritrovarla tramite n. di telaio e/o tramite foto della bici. Non é però un deterrente per il ladro che, non vedendo contrassegni visibili, la ruba come se fosse una bici anonima. Quindi la probabilità che te la rubino é la stessa del caso in cui non la registri.

Come faccio a registrare la bici gratuitamente?
Seleziona REGISTRA LA BICI e segui le istruzioni. Devi avere un indirizzo di email raggiungibile perché ti verrà data conferma dell'iscrizione attraverso un messaggio inviato nella tua casella di posta. Se non disponi di email e voui registrare la bici gratuitamente, devi allora farla registrare a qualche conoscente che dispone di email. Oppure procedi con la marchiatura della bici e potrai registrare la tua bici anche se non disponi di email.

Posso inserire la foto della bici con la registrazione gratuita?
E' sicuramente possibile oltreché consigliato.

La registrazione gratuita ha una scadenza?
il Registro Italiano Bici é un registro pubblico e pertanto é impegnato a mantenere nel tempo la registrazione della tua bici, senza costi da parte tua.

Con la registrazione gratuita posso chiamare il numero verde?
Solo e soltanto per segnalare il furto della bici.
In tutti gli altri casi ti é consentito di usufruire dei soli servizi online, in totale autonomia e senza coinvolgere operatori del call center.

Cosa succede se contatto i servizi telefonici e di consulenza con registrazione gratuita?
L'operatore ti segnalerà che non puoi utilizzare i servizi telefonici e ti inviterà ad utilizzare i soli servizi online. Se anche dopo i primi due avvisi chiamerai ancora il numero verde o altri numeri di assistenza telefonica, il tuo account verrà disabilitato e non potrai mai più effettuare e consultare registrazioni gratuite.

La registrazione gratuita costituisce titolo per riavere la bici recuperata?
Nella maggioranza dei casi sì. Soprattutto quando il n. di telaio identifica non solo il lotto di produzione ma anche la bici del lotto. Quando questo non accade, il giudice ha la facoltà di non assegnare la bici a nessuno dei contendenti la proprietà, per ovvi motivi di incertezza. Questo é tra i principali motivi per cui si consiglia non solo la registrazione ma anche la marchiatura della bici, per poter così sciogliere ogni dubbio.

Posso acquistare i servizi BiciSicura con una registrazione gratuita?
NO. Non é possibile in quanto, con la registrazione gratuita, gli elementi di riconoscimento e di identificazione della bici non sono sufficienti a gestire il ciclo di vita di una bici nella sua globalità.

Posso effettuare il passaggio di proprietà di una bici registrata gratuitamente?
NO. E' possibile solo, per via online, alienare, da parte del legittimo proprietario, la bici, che verrà completamente eliminata dal Registro Italiano Bici, senza lasciare traccia. Il nuovo proprietario dovrà quindi procedere alla registrazione ex novo della medesima bici.

Perché dovrei marchiare la bici?
La marchiatura della bici oltre a farti accedere a tantissimi utili servizi per la sicurezza della tua bici, riduce drasticamente la probabilità di furto della tua bici ed aumenta in maniera consistente la probabilità di ritrovarla dopo il furto.

Come faccio a marchiare la bici?
E' molto semplice. Devi acquistare, nella sezione Shopping, il kit BiciSicura che meglio soddisfa le tue esigenze. Ti verrà spedito direttamente a casa e non appena ricevuto potrai marchiare la tua bici da solo ed in pochi minuti.

Quale tipo di marchiatura scegliere?
Ci sono fondamentalmente tre tipi di marchiatura: la micro-punzonatura, l'installazione di micro-chip, l'uso di stick adesivi speciali. La micro-punzonatura, anche se ti viene regalata dal tuo comune, ha un costo per la collettività di circa 50 euro e oltretutto risulta inutile se la tua bici ha un numero di telaio (90% dei casi) e del tutto inefficace se non é appoggiata ad un registro nazionale. L'installazione di micro-chip é una tecnologia che noi utilizziamo da diversi anni ma per identificare le bici abilitate ai parcheggi protetti. Per uso identificativo generale é un sistema troppo costoso ed inefficace, non avendo le Forze dell'Ordine gli strumenti per leggere i micro-chip installati. L'uso di stick adesivi speciali è il sistema maggiormente diffuso nel mondo e quello che offre risultati migliori. E' economico, non richiede laboratori tecnici per l'impianto e se, accompagnato dall'inserimento del numero di telaio della bici e della foto, raggiunge un'efficacia ineguagliabile come deterrente al furto e come percentuali di recuperi di bici rubate. Il nostro Competence Center BSCC studia e monitora costantemente tutti i nuovi sviluppi in quest'area.

E' sufficiente marchiare la bici per proteggerla dal furto?
Riduce di molto la probabilità di furto, ma non la azzera. Aumenta anche di molto la probabilità di recupero in caso di furto (fino al 25-30%). Ma per stare più tranquillo (probabilità di furto sotto il 2% fino a meno dello 0,4 %), soprattuto se usi una bici di n certo valore, devi attrezzarti anche con un buon antifurto meccanico ed utilizzarlo sempre con attenzione.

Che validità legale ha la marchiatura?
La marchiatura della bici consente alle Forze dell'Ordine di identificare il legittimo proprietario e quindi di restituire la bici recuperata con assoluta certezza. In caso di contestazione sulla proprietà, il giudice accoglierà le istanze di chi dimostra di aver registrato e marchiato la bici in un determinato memento. Nel caso di registrazione gratuita, non sempre però questo avviene (vedi sezione - Registrare la bici -)

La registrazione di una bici marchiata ha una scadenza?
NO. La scheda bici rimane nel Registro Italiano Bici per sempre, che la bici sia marchiata o no (registrazione gratuita). Tuttavia, l'acquisto della marchiatura dà diritto ad usufruire dei moltissimi servizi BiciSicura per i primi tre anni. Alla scadenza, se questi non vengono rinnovati, la scheda bici viene mantenuta nel Registro Italiano Bici, ma il trattamento diviene identico a quello della registrazione gratuita, ovvero si perde il diritto all'accesso ai servizi telefonici di assistenza e di consulenza.

Che tipo di antifurto devo scegliere epr stare più sicuro?
La prima regola da seguire é di non utilizzare antifurto con un prezzo inferiore ai 25-30 euro. Sotto questa soglia trovi spirali, fili d'acciaio gommati, multi-filo gommati, catene scadenti. Spesso non serve tagliarli, perché il loro punto debole é la serratura che si apre con uno strattone. Questi modelli non solo non ti proteggono la bici ma attirano il ladro. Sopra i 25-30 euro di prezzo si trova di tutto: catene ad anelli, catene rigide, archi ad U, ecc. Non vanno però tutti bene. Devi fare attenzione alle seguenti caratteristiche: devono essere di marca conosciuta (Abus, Luma, Cryptonite e poche altre), devono presentare un livello di sicurezza certificato dal costruttore, devono essere costituiti da acciaio cementato o temprato, la serratura deve essere anti-spray congelante. Il massimo è avere una certificazione del livello di sicurezza anche da parte di un organismo internazionale di certificazione, quale, in Europa, SoldSecure.

Qual é il livello di sicurezza migliore?
Più elevato é il livello di sicurezza e più puoi stare sicuro. Ma col livello di sicurezza aumenta anche il prezzo dell'antifurto. Quindi devi valutare i seguenti aspetti: dove parcheggi la bici, per quanto tempo, con che frequenza, il valore della bici e la sua appetibilità (MTB, bici pieghevoli sono molto richieste), la presenza o meno di rastrelliere che permettono di bloccare anche il telaio della bici. Semplificando possiamo pensare a due fasce: 1) Bici fino a 600-800 euro ed utilizzo in luoghi con parcheggi che consentono il blocco del telaio. 2) Bici di valore oltre gli 800 euro. Per la fascia 1 consigliamo almeno un livello 8 (scala Abus). Per la seconda fascia occorre andare almeno su un livello 10 a salire col valore della bici. Anche in questo caso affidarsi a SoldSecure.

Con un antifurto livello 10 posso stare tranquillo?
In linea di massima sì. Ma ricordati che la sicurezza totale non esiste e che l'antifurto é solo un elemento, necessario ma non sufficiente, per protegegre adeguatamente la bici. Devi prima di tutto identificarla, poi ti serve un buon antifurto e poi devi usarla correttamente.

Qual'é la migliore rastrelliera a cui bloccare la bici?
Vi sono diversi tipi di rastrelliera blocca-bici. Quelli più datati sono bassi e consentono solo di legare la ruota. Sicurezza? Praticamente nulla. Quelli più recenti offrono la possibilità di ancorare il telaio e vanno assolutamente preferiti ai primi. Assicurarsi però prima che la rastrelliera sia solida e non sia stata manomessa (i ladri a volte predispongono le rastrelliere esca: tagliano il tubo o il profilato che le ancora a terra e poi camuffano il taglio, così che il ciclista pensa di essere al sicuro bloccando la bici con un buon antifurto, ma in realtà il ladro gliela ruba aprendo semplicemente non l'antifurto ma la rastrelliera).

Ma come devo legare la bici alla rastrelliera?
Diciamo subito che se non disponi di un antifurto valido, ogni consiglio é vano. Se disponi di un buon antifurto devi bloccare la bici alla rastrelliera incatenando il telaio: triangolo posteriore della bici o ruota anteriore e telaio. Così hai assicurato il telaio. Le ruote però sono libere. Quindi ti consigliamo di usare un secondo antifurto di tipo cavo flessibile con cui legare le ruote e chiudere il cavo nel primo antifurto.

Dove posiziono l'antifurto?
Se l'antifurto è valido, bisogna proteggere anche la serratura dello stesso. Quindi serratura ed antifurto devono essere staccati da terra almeno 80 cm. In caso contrario il ladro con il tronchese può fare leva a terra e con lo spray congelante può ferrare una martellata sulla serratura a terra.

Se non trovo una rastrelliera blocca telaio cosa posso fare?
Spostati anche di qualche centinaio di metri ma cercala. Ne vale la pena. Se proprio non la trovi, fai in modo di riuscire a legare anche il telaio alla rastrelliera bassa. Se non riesce nemmeno a fare questo, portati via la sella. Se non riesce a fare nulla di tutto ciò, sappi che rischi fortemente il furto.

Se non trovo nessun tipo di rastrelliera cosa posso fare?
Se ci tieni alla tua bici, non parcheggiare in quel posto. Se sono posti frequentati da biciclette, vedi di sensibilizzare l'Amministrazione comunale, o il centro commerciale o i negozianti ad installare delle rastrelliere degne di questo nome.

Se al ritorno non trovo più la bici cosa devo fare?
La prima cosa da fare è segnalare il furto al Registro Italiano Bici, che fornirà tutta la consulenza sul da farsi nei primi minuti e nei giorni successivi. Se la tua bici non è registrata nel Registro Italiano Bici, ti consigliamo di fare comunque la denuncia alle Forze dell'Ordine, ma non sperare di ritrovarla (purtroppo).

Oltre alla segnalazione immediata al Registro Italiano Bici cos'altro posso fare?
Sicuramente entro 1-2 giorni dovrai presentare denuncia di furto alle Forze dell'Ordine. Subito dopo il furto, controlla come é avvenuto. Hanno tagliato l'antifurto? In tal caso la bici é probabilmente già lontana. Non hanno tagliato l'antifurto? In questo caso é probabile che il ladro l'abbia semplicemente spostata, in attesa di passare più tardi, di notte preferibilmente, per rubarla effettivamente. Fai allora un giro nel raggio di 200-300 metri e guarda nelle zone più nascoste (dietro un cespuglio, un cartello stradale, un macchinario stradale, ecc.). Hai un 30% di probabilità di ritrovarla ancora incatenata.

Come presento la denuncia di furto?
Devi recarti presso la Polizia Locale, se ti trovi in una città dove la Polizia Locale riceve le denucne di furto, girandole poi alla Questura. In tutti gli altri casi devi andare in Questura o presso una stazione dei carabinieri. La denuncia in Questura, solitamente, ti porta via più tempo. Ti consigliamo di optare per la denuncia presso uan stazione dei carabinieri.

Che dati servono per effettuare una denuncia?
La denuncia é nominativa e attesta un reato (normalmente contro ignoti), quindi portati la carta d'identità e procurati le informazioni sul luogo, ora e dinamica dle furto e, molto importante, le caratteristiche della bici. Se la tua bici non era registrati nel Registro Italiano Bici, fai quello che puoi cercando nella tua memoria. Se invece la tua bici é iscritta al Registro Italiano Bici, tutto è più semplice e puoi procedere in uno dei seguenti modi: 1) Entra nella tua scheda bici sul Registro Italiano Bici. 2) Segnala il furto seguendo la procedura. 3) Segnalato il furto ti comparirà un nuovo bottone con scritto "Compila pre-denuncia". Selezionalo e ti comparirà una tripla scelta: a) denuncia alla Questura; b) denuncia ai carabinieri; c) denuncia alla Polizia Locale. Tutte la parti relative alla tua anagrafica e quella della bici verranno compilate in automatico, mentre a tua cura ci sarà la compilazione dei dati mancanti. 4) Stampala e portala alle Forze dell'Ordine. La trasformazione della pre-denuncia in denuncia sarà molto più rapida, precisa e ti offrirà al contempo maggiori possibilità di ritrovare la bici.

E se non riesco a predisporre la pre-denuncia da solo?
Chiama il call center e potrai fare tutto telefonicamente con l'operatore che ti invierà la pre-denuncia compilata al tuo indirizzo di posta elettronica o a quello dell'Ufficio dove farai la denuncia. Nel peggiore dei casi, se sei lontano da casa, non hai sotto mano il libretto della bici, non ti ricordi i numeri di telefono del Registro Italiano Bici, vai comunque presso un ufficio delle Forze dell'Ordine e chiedigli di accedere alla scheda pubblica online della tua bici. Potranno vedere così tutti i dati della bici, compresa la foto.

Se la bici che mi hanno rubato viene ritrovata, cosa succede?
Bisogna distinguere due casi. Se viene recuperata dalle Forze dell'Ordine e c'è la marchiatura BiciSicura, queste chiamano il Registro Italiano Bici al numero verde, a qualsiasi ora del giorno e in qualsiasi giorno dell'anno, e si fanno dare i riferimenti del legittimo proprietario. Se dispongono dei codici di accesso al Registro Italiano Bici loro riservati, fanno tutto da soli via centrale operativa. Se però non ci sono marchiature, normalmente le Forze dell'Ordine, non essendo in grado di risalire al proprietario, fanno, nella migliore delle ipotesi, un annuncio stampa, qualora la stampa locale si presti a pubblicare gratuitamente la foto della bici recuperata. Se sei fortunato perché la bici è rimasta nella tua città dopo il furto (20-30% dei casi) e ti capita di leggere l'annuncio, hai modo di riconoscere la tua bici e puoi tentare di fartela riconsegnare. Ma occorre dire che tutto ciò avviene in casi rari (1-5 %). Se invece é un privato a trovare la bici, se la bici é marchiata BiciSicura chiama il Registro Italiano Bici e ne segnala il rinvenimento e dopo poche ore tu puoi già riavere la tua bici. In questo caso il privato rinvenitore può optare anche per portare la bici alla Polizia Locale, cosa che noi normalmente consigliamo, in modo che venga gestita come "oggetto smarrito" e ritrovato. Anche in tale caso, potendo risalire a te quale proprietario, potrai riaverla in poche ore. Se il privato ritrova invece una bici non marchiata, ha di fronte a due opzioni: se la tiene (tanto é anonima e nessuno la può reclamare), cosa da noi sconsigliamo vivamente, oppure la porta all Polizia Locale come oggetto smarrito e ritrovato. La Polizia Locale la ricovererà nel magazzino oggetti rinvenuti e lì rimarrà fino all'asta degli oggetti rinvenuti oppure il rinvenitore, passato un anno, come da Codice Civile, potrà tornare a riprendersela.

Posso sempre riavere la mia bici se viene ritrovata?
Dipende. Se la tua bici é marchiata e iscritta nel Registro Italiano Bici, non ci sono problemi. Basta che ti presenti alle Forze dell'Ordine con carta d'identità ed il libretto della bici del Registro Italiano Bici e, se possibile la denuncia di furto presentata alle Forze dell'Ordine, e la bici ti viene restituita immediatamente. Addirittura puoi presentarti senza nulla. E' sufficiente che quando arrivi presso le Forze dell'Ordine fai chiamare il numero verde del Registro Italiano Bici oppure le fai collegare alla sezione loro dedicata del Registro Italiano Bici e si possono scaricare caratteristiche della bici, i dati del proprietario, cioè tu, ed anche la denuncia presentata, presente nel Registro Italiano Bici con la scheda bici. Se la bici invece non è marchiata né iscritta al Registro Italiano Bici sono "cavoli". Devi portare la denuncia di furto e questa deve riportare esattamente le caratteristiche identificative della tua bici. Se non hia segnato il numero di telaio sei fregato. Sarà assai difficile che ti restituiscano una bici sulla base della descrizione della sola marca e/o del colore. Se fosse così facile riavere la bici senza elementi identificativi precisi ed inoppugnabili come la marchiatura BiciSicura e l'iscrizione al Registro Italiano Bici, i depositi di bici rinvenute, ubicati presso la Polizia Locale della tua città, non sarebbero così stracolmi di bici come in realtà sono.

Richiesta duplicato targa
In caso di danneggiamento completo della targa/marchiatura tale da comprometterne la funzione (p.e., numero identificativo non più leggibile, ecc.), è possibile richiedere gratuitamente, solo se è attiva l'iscrizione ai servizi BiciSicura, un duplicato della stessa, . La richiesta va fatta nel seguente modo:

  1. Inviare mail di richiesta a assistenza@registroitalianobici.it
  2. Allegare alla richiesta almeno due foto che mostrano chiaramente la targa che si sta staccando o rovinata.
  3. Indicare il n. di targa ed il n. di libretto relativo.
  4. Indicare l’esatto indirizzo di spedizione, incluso n. civico e CAP.
Verificato dallo staff del Registro Italiano Bici che siano rispettate le condizioni per la produzione del duplicato (tra cui il fatto che la targa originale si presenti assolutamente inutilizzabile!), il duplicato verrà spedito gratuitamente all’indirizzo indicato.
NOTA BENE
Si ha diritto ad un solo duplicato nel periodo triennale di iscrizione. Se ne servisse un secondo, in tale periodo, dovrà essere necessariamente acquistato. L’invio verrà effettuato per posta prioritaria ed in caso di mancata ricezione, non è prevista la rispedizione a titolo gratuito, come avviene per gli ordini dei kit BiciSicura inviati con posta prioritaria.

Cessione e passaggio di proprietà della bici
Quando cedi la proprietà della tua bici registrata ad un terzo (vendita, cessione, permuta, rottamazione, ecc.) devi segnalarlo al Registro Italiano Bici. PERCHÈ? Solo così eviti di incorrere in eventuali grattacapi, quali ad esempio:

  • Se, per esempio, colui al quale hai ceduto la bici investe una persona e scappa, le Forze dell'Ordine giunte sul posto recuperano la bici e dalla targa risalgono a te. In tal caso, o riuscirai a dimostrare di aver ceduto la bici tempo prima o dovrai pagare i danni arrecati alla persona investita.
  • Se, per esempio, il nuovo proprietario si imbatte in un controllo da parte delle Forze dell'Ordine, può essere sottoposto a fermo per furto o ricettazione. Dopo aver chiarito la sua posizione con ulteriore verifiche, dove tu sarai comunque chiamato a testimoniare, potrebbe intimarti di pagare i danni che gli hai causato omettendo di informarlo che la bici vendutagli era registrata ancora a nome tuo.
Se la bici è targata/marchiata con BiciSicura, con iscrizione attiva, puoi effettuare GRATUITAMENTE il passaggio di proprietà dal tuo profilo. Se la bici è iscritta col servizio Registra Gratis, non è previsato il passaggio di proprietà e sarai costretto a cancellarla.
Se non ricordi i tuoi dati di accesso, puoi effettuare la segnalzione col modulo specifico.
Vedi anche la pagina dedicata.