Video presentazioni

RAI TG, 16/07/2018 - L'Amministrazione comunale di Firenze è tra i pochissimi comuni in Italia ad aver attivato un piano di contrasto al furto delle biciclette di tipo pluriennale, a partire dal 2014 (16/07/2018)

Come abbiamo già avuto modo di evidenziare in altri articoli (Progetto "Lamiìbici" a Firenze), il contrasto al furto delle bici non è assimilabile al lancio di un "gadget" o ad un evento straordinario.
Si tratta invece di articolare un programma di intervento su più anni e che preveda, ogni anno, diverse occasioni d'incontro tra l'Amministrazione e i suoi cittadini. Il compito di governare tale programma spetta solo alla polizia locale, che però deve trovare alleati sul territorio. I negozi e riparatori di bici rivestono un ruolo molto importante, come si è visto nei casi studiati dal Registro Italiano Bici a livello internazionale (RIB International, 15/07/2018), Così come importantissime sono le associazioni di ciclisti che aiutano fortemente a sensibilizzare il cittadino su quanto occorra fare per proteggere la propria bici dal furto.
Guai però a farsi vincere dalla tentazione di delegare la gestione del programma di contrasto al furto alle associazioni locali di ciclisti, con l'illusione di risparmiare risorse. Quando si parla di SICUREZZA è l'Amministrazione locale che deve intervenire e garantire!
Riportiamo il bel servizio effettuato da RAI TG proprio sul progetto "Lamìbici" nella città di Firenze.

La fiducia in una azienda si acquisisce con i risultati raggiunti e con una presenza continua nel tempo (19/08/2017)

Il Registro Italiano Bici, presente in Italia dal 2006, oltre ad essere l'unico registro nazionale ad essere consultato dalle Forze di Polizia, rappresenta un caso di successo a livello europeo.
Per numero di città aderenti e per numero di bici registrate, non solo non ha uguali in Italia ma non è nemmeno confrontabile con le poche soluzioni alternative, che durano mediamente dai 6 ai 12 mesi e poi scompaiono così come sono apparse. Magari per ricomparire dopo un po', con qualche variante, sotto altre spoglie.

La città di La Spezia, dopo i positivi risultati del 2015, contnua la promozione del servizio BiciSicura in collaborazione con il Registro Italiano Bici (18/05/2016)

Anche nel 2016 l'Amministrazione comunale di La Spezia continua la marchiatura delle biciclette col sistema BiciSicura, il più diffuso e popolare a livello italiano. Nell'intervista, l'assessore Mori illustra perché marchiando la bici e registradola nel Registro Italiano Bici è possible ridurrne le probabilità di furto, come evidenziato nelle oltre 50 città italiane dove tale sistema è supportato e diffuso.

Bicinstazione: parcheggiare la bici in stazione in totale sicurezza ora si può (14/05/2016)

Realiazzare un parcheggio totalmente automatizzato, sfruttando le moderne tecnologie e la pluriennale esperienza del Registro Italiano Bici nel contrasto del furto delle bici, ora è possible con Bicinstazione. Con tre importanti installazioni già attive in Italia a aprtire dal 2011, Bicinstazione è la soluzione di parcheggio bici automatizzato che non ha uguali per il livelli di sicurezza garantiti e per costi realizzativi di molte volte inferiori rispetto ai normali parcheggi bici.
Vedi la presentazione.

Perché il Registro Italiano Bici è un modello vincente nella lotta contro il furto di bici? (12/04/2016)

In questa presentazione vengono illustrati i punti di forza del modello "Città Salvabici" del Registro Italiano Bici. Un approccio a 360 gradi, che coinvolge tutti gli attori e tutte le componenti (non solo la marchiatura e la registrazione), necessari a ridurre drasticamente il furto delle bici.

Non tutti i registri delle bici sono uguali (07/03/2015)

Vengono illutrate le caratteristiche che deve possedere un registro delle bici per essere valido. Il Registro Italiano Bici supera abbondantemente tutti i test di validità.

Presentazione del Registro Italiano Bici (25/06/2010)

Illustrazione delle principali caratteristiche del Registro Italiano Bici. Il filmato é un po' datato e pertanto non comprende gli utlimi sviluppi.