Articoli dalla stampa 2020

La Repubblica - 25 Agosto

Oltre mezzo milione di bici rubate all'anno in Italia, dove ci sono i ladri più esperti d'Europa.
Con il Bonus Mobilità sono aumentati i furti di bici del 70% in Italia rispetto al 2019. Covid alleato della mobilità dolce ma anche alleato dei ladri di bici che hanno un campionario ancora più vasto di bici tra cui scegliere.
L'articolo di Repubblica analizza il fenomeno dei furti di bici in lockdown con risultati allarmanti. Milano guida la classifica della città con il maggiore numero di furti. Seguono a ruota Roma, Bologna e Firenze.
Questi dati a altri riportati nell'articolo (La Repubblica) emergono da una ricerca SWG e sono confermati dalle interviste fatte ai due più importanti operatori che operano da anni nel mondo della bici: Legambiente-Fiab e Registro Italiano Bici.
Tra gli interventi più adeguati a combattere i furti di bici, l'ing. Claudio Pasinelli del Registro Italiano Bici evidenzia i seguenti:
  • l'identificazione certa della bici attraverso una valida marcatura.
  • la registrazione in un archivio digitale accessibile alle Forze di Polizia (ad oggi in Italia solo il Registro Italiano Bici).
  • L'uso di un buon antifurto meccanico.
  • L'adeguato ancoraggio della bici ad un supporto esterno.

Leggi l'articolo



Tutte le bici ritrovate | 30 Servizi di Protezione e Garanzia | In Italia i ladri di bici più esperti

BiciSicura News - 14 Agosto

Reggio Emilia: la polizia locale di Reggio Emilia trova il proprietario di una bici rubata e sequestrata grazie alle sofisticate ricerche del Registro Italiano Bici.
La bicicletta, una bella citybike di colore bianco e blue, era stata marcata e registrata col sistema BiciSicura del Registro Italiano Bici nel 2012, con Nr. MO001661. Il 28 luglio, u.s., la polizia locale di Reggio Emilia recupera e sequestra una citybike da donna. Sulla bici si intravede parte della marchiatura del Registro Italiano Bici, ovvero "MO00", perché la restante parte era stata abrasa. Si riusciva però a leggere il numero verde del Registro Italiano Bici che aveva effettuato la marcatura. La polizia locale, quindi, ha ritenuto di coinvolgere il Registro Italiano Bici per cercare comunque, anche con marcatura parziale, di risalire al legittimo proprietario. Cosa non facile per diversi motivi, tra cui: marcatura parziale, mancanza di foto della bici, iscrizione scaduta. Tuttavia, il PIBR - Pronto Intervento Bici Rubate del Registro Italiano Bici, non si è perso d'animo e, utilizzando tutti i potenti strumenti di ricerca di cui è dotato, ha iniziato ad analizzare tutte le bici il cui codice iniziava per "MO00". Sono risultate circa 10 biciclette. Applicando potenti filtri di ricerca su dati visivi, segnalati dalla polizia locale, quali foto, numero di telaio, anch'esso parziale, descrizione della bici, colore, si è giunti a tre bici potenziali. Sentiti i 3 proprietari telefonicamente per affinare ulteriormente la ricerca, è emerso che la bici in oggetto apparteneva alla sig.ra P.C., abitante a Modena che aveva subito il furto della bici qualche anno prima.
A complicare le cose, però, il fatto che la bici era sì registrata ma non era iscritta e quindi la sig.ra in oggetto avrebbe potuto averla venduta e non essere più il titolare della bici. In questo casi, il Registro Italiano Bici ha messo a punto un'autodichiarazione di proprietà, dove il soggetto dichiara di essere ancora il possessore a tutti gli effetti del mezzo, sotto la sua diretta responsabilità. Con questo ultimo passo, il Registro Italiano Bici poteva così garantire alla polizia locale di Reggio Emilia che la bici in questione apparteneva proprio alla sig.ra P.C., che ieri, in forza del dissequestro conseguente, ha potuto ritirare la sua bella bici presso gli uffici della polizia locale (vedi anche Comunicato stampa del Comune di Reggio Emilia).
Ancora una volta "grazie Registro Italiano Bici".

Tutte le bici ritrovate | 30 Servizi di Protezione e Garanzia | Il Resto del Carlino | Bologna 2000 | Gazzetta di Reggio

BiciSicura News - 22 Luglio

Aumentati di circa l'80% rispetto al 2019 i furti di bici in periodo di lockdown.
Il bonus bicicletta ha incrementato le vendite di bici. Ma attenzione ai furti che sono aumentati dell'80% in Italia dove ci sono i migliori ladri d'Europa, come hanno scoperto le Iene nel loro recente servizio del 16/06/2020.
Per stare tranquillo, non ti basta proteggere la bici con un unico sistema, ma ti serve un sistema a protezione multipla come i kit BiciSicura del Registro Italiano Bici che integrano oltre 30 funzioni in un unico strumento.
Guarda il video tutorial che il BiciSicura Competence Center ha pubblicato sui vari media e social per far comprendere perché sono aumentati i furti e perché occorre intervenire non con i soliti sistemi tradizionali.

I Kit BiciSicura | Furti di bici in periodo di lockdown | Tutte le bici ritrovate

BiciSicura News - 09 Luglio

Lazzate (MB): la polizia locale di Lazzate recupera una bici di proprietà della Provincia di Milano con la collaborazione del Registro Italiano Bici.
La bici, targata MI000545, di proprietà della provincia di Milano, era stata registrata e marchiata in data 23/01/2008.
Sì, avete letto bene: 23/01/2008. Ovvero la nostra marchiatura speciale, dopo circa 13 anni, ha svolto ancora perfettamente il suo ruolo di sistema di riconoscimento. Questo sta a testimoniare la qualità dei prodotti utilizzati dal Registro Italiano Bici, che, mantengono nel tempo le loro caratteristiche di buona conservazione.
Grazie Registro Italiano Bici.

Tutte le bici ritrovate

BiciSicura News - 03 Luglio

Caronno Pertusella (VA): recuperata una bicicletta nel varesotto dopo cinque anni dal furto con la collaborazione del Registro Italiano Bici.
La bici, targata VA005045, di proprietà del P.A., residente a Caronno Pertusella (VA) è stata segnalata da un privato cittadino, il sig. F. S., abitante nella stessa zona, al Registro Italiano Bici, che subito si è allertato per identificare il proprietario e quindi avvisarlo del ritrovamento e delle modalità per il recupero della bici ritrovata.
Grazie ancora Registro Italiano Bici.

Tutte le bici ritrovate

RIB news - 12 Marzo

Il Registro Italiano Bici potenzia il Servizio BikeWatching, la più grande comunità di utenti per la segnalazione ed il recupero delle bici rubate.
Dopo un anno circa di test, il servizio BikeWatching si è dimostrato uno strumento utilissimo per recuperare le biciclette rubate. Il servizio del Registro Italiano Bici, sfruttando l'impegno delle Forze di Polizia e la disponibilità di privati cittadini, realizza una comunità di segnalatori su tutto il territorio italiano. Non appena ricevuta la segnalazione di furto di una bici marchiata, il Registro Italiano Bici (Pronto Intervento Bici Rubate) si preoccupa di inviare a tutti i BikeWatchers della città dove è avvenuto il furto la scheda della bici completa di foto e caratteristiche varie.

Approfondisci


BikeWatching - Recupero rapido di bici rubate | C-Code - rivoluzione nei sistemi di marchiatura | La legge sui furti di bici | La Guida per proteggere la bici dal furto | Molto più di un Registro | Dimmi che antifurto usi | Attento alle bufale!

RIB news - 06 Marzo

Il Registro Italiano Bici inaugura un Blog dedicato agli approfondimenti per proteggere la bici dal furto.
Il Blog, ospitato sulla pagina BikePassport è dedicato specificamente agli approfondimenti sul tema dei furti delle bici. Si aggiunge al blog su Facebook che ha carattere più generale riportando informazioni e news che riguardano il mondo della bicicletta e le problematiche connesse al furto.

Vai al Blog


Le proposte della politica contro i furti di bici | Non tutti i registri bici sono uguali | La legge sui furti di bici | La Guida per proteggere la bici dal furto | Molto più di un Registro | Dimmi che antifurto usi | Attento alle bufale!